Autopsie Canore

Analisi Illogiche di Testi di Canzoni Surreali

Corollario del Turuturu: la Cleptomania Carnale Turuturus

Qualche tempo fa, vi avevo regalato un anticipo del mio trattato sul Turuturu, una delle patologie canore più diffuse al mondo, che vi piaccia oppure no. Il Turuturu, infatti, si insinua sottopelle ed è estremamente contagioso, ma ancora la scienza è in piena fase di ricerca, per cui non esistono delle cure. Il mio trattato completo, molto probabilmente tarderà ad arrivare, stiamo procedendo con gli esperimenti in laboratorio e come cavie abbiamo selezionato le persone che hanno acquistato il cd di Francesco e Giada, che sono meno di 10 e più di 3, forse non saranno sufficienti per trovare una cura efficace, per cui dovremo passare ai più numerosi acquirenti dei cd della Tatangelo.

Esempio Rampante di cleptomane carnale turuturus

Fatta questa piccola premessa, c’è da spiegare che il Turuturu non è unico, da esso infatti derivano altre patologie, diverse sfumature, che si riscontrano facilmente nei brani degli artisti dello Stivale: un esempio può essere la perversione vocale di Giusy Ferreri, o il masochismo di Io Negramaro, che ha addirittura pensato di poter provare piacere operandosi alle corde vocali; un altro esempio di Turuturu sono i versetti di Tiziano Notizia Ferro, nonché le distorsioni lessicali di Marco Mengoni. Insomma, di materiale da studiare ce n’è in abbondanza e ve lo riproporrò prossimamente. Quel che ci preme studiare quest’oggi è la Cleptomania di SugarFree.

La prima cosa che riscontriamo nel paziente è la consapevolezza: quando il paziente è consapevole, la situazione è tutt’altro che semplice, perché la sua consapevolezza deontologica, unita ad azioni che vanno in senso contrario, portano a dover risolvere anche il problema di una personalità multipla, quale quella di Sugarfree.

Sono affetto da un morbo incurabile
Il mio difetto è un istinto incontrollabile
Se ti vedo devo averti tra le mie mani

Liquidato da ogni dottore “Non rimedio” queste le parole
Ma la mia cura potresti essere tu

Il testo sottolineato intende rimarcare la consapevolatio nullius, mentre il resto è chiaro segno di rassegnazione, l’artista ci dice: “Sono malato, non posso guarire, che ci posso fare?“. Indi per cui, la particolare forma di Cleptomania Carnale Turuturus si manifesta più volte al giorno e non ha controindicazioni, che sia a stomaco vuoto oppure no, il nostro Sugarfree può prendere la sua donna tra le braccia e possederla con veemenza.

Prima o dopo i pasti non importa
Due o tre volte al giorno sì mi bastano per sperare


Aiutami a guarire da questa mia malattia
Affetto da una strana forma di cleptomania
Voglio averti mia, solamente mia

Come vedete il Turuturu, in questo caso nella sua variante cleptomane, fa aumentare anche la presunzione del paziente, che perde anche la capacità di autocontrollo, il suo linguaggio inizia a raggiungere il livello di quello di un individuo affetto da Sindrome di Tourette ed anche se con sobrietà, perchè è di artisti che parliamo (!), avanza richieste sconce:

Ora che non ho più via d’uscita
Ora che ogni porta è stata chiusa
Apri almeno le tue gambe verso me

Il paziente, inoltre, come un normale tossicodipendente, trova la soluzione nella sostanza di cui abusa:

Già sto meglio se ti tengo tra le mie mani
Sto guarendo se ti tengo tra queste mani

Per quanto riguarda la Cleptomania Carnale Turuturus, abbiamo optato per una terapia d’urto ed abbiamo riscontrato dei progressi in due pazienti su tre, tra quelli selezionati dagli ascoltatori di Virginio Simonelli. Dopo aver fatto ascoltare il suo ultimo singolo a ruota per 48 ore in una stanza buia e legati ad un letto con del nastro adesivo applicato alle palpebre per non chiuderle in segno di stizza, i nostri pazienti hanno perso ogni senso di carnalità e questa potrebbe essere una nuova finestra che si apre sul mondo della scienza.

Post a comment