Autopsie Canore

Analisi Illogiche di Testi di Canzoni Surreali

Fabri Fibra speaks English, do you?

Siccome mi imbatto troppo spesso in questa nuova perla musicale, vorrei estrapolarne alcune frasi, importantissime per l’intera umanità, che delineano la personalità altamente egocentrica dell’artista e anche la sua.
Il titolo della canzone, definiamola così, è “Speak English“.
Procediamo con l’autopsia.
L’inizio della canzone sarebbe sufficiente per far capire che da capire c’è ben poco o che non si vorrebbe capire.

A Brighton per chiedere a qualcuno come va si domanda e si risponde: allright mate
Se invece una persona ti guarda male ti vorrebbe picchiare si dice: allright mate
In Inghilterra se vuoi avere un conto in banca basta solamente dire: allright mate
E quando invece non hai voglia di parlare basta solo che tu dica: allright mate

Insomma, il nostro adorato descrive l’Inghilterra come un posto in cui tutto si risolve usando una sola frase universale. Proviamo a trovarne una che abbia la stessa funzione in Italia così magari non la critica più.

Adesso riportiamo invece tutte le frasi intelligenti sulle ragazze:

In Inghilterra le ragazze bevono tutta la sera, In Inghilterra le ragazze la danno la prima sera.

Segue un affermazione dell’autore in base alla quale si sostiene che le ragazze italiane il giorno dopo “disturbino” mentre le inglesi no.

In Italia le ragazze hanno la pelle liscia, In Inghilterra le tipe bevono vodka liscia.
E poi ti scopano in bagno mentre fai la piscia con l’amica ubriaca stesa a terra che striscia.

Non so voi, ma la prima frase sembra aver perso un nesso nei meandri della creatività fibresca. La seconda non si commenta. Come si fa a fare fikifiki e pipì nello stesso momento? Non ditemi che ci ate riuscito.

In Inghilterra invece è tutto diverso, non ti stressi, non ti confessi e le ragazze non si fanno i complessi, mentre da noi se li fanno pure i cessi.

E poi sappiate che tutto martella, pure la zia e pure la sorella, la brutta e la bella.

Una cosa che apprezzo moltamente è però l’intrinescatività della risposta a se stesso che fibra lascia nel testo. Non so cosa voglia dire ma adesso capirete:

In Inghilterra non esiste l’IVA, In Inghilterra non esiste Fibra.

Ecco, un motivo ci sarà. Lui ne è consapevole ma finge di non esserlo.
Continua  sostenendo che in Italia si parla sempre di sesso-anche lui lo fa (non il sesso, parlarne. Poi anche quello se vuole). Però se ne fa poco, avrà fatto un sondaggio o serviva la rima?

In Inghilterra sei fai musica hai un futuro, in Inghilterra un premio di MTV io l’avrei vinto di sicuro.

Io fossi al posto suo non mi lamenterei del futuro, considerando che una marmaglia di marmagliosi aimè lo segue. E sicuramente il premio di MTV, ragazzi, uno che sputa fuori rime che sono poesie, dovrebbe vincerlo. Italia ingrata.

La canzone si conclude con un “Enjoy the silence” che farà innervosire un bel pò di persone. Non sono citazioni da inserire in certi contesti.

Ma comunque applausi per Fibra, che il ragazzo ci ha avuto un passato burrascoso e necessita di affetto da parte vostra. Su su.

Fabrizio Fibrazio pilota nello spazio.

One Comment

Post a comment