Autopsie Canore

Analisi Illogiche di Testi di Canzoni Surreali

Rihanna e l’ombrello di salvataggio

Oggi torno a regalarvi una nuova autopsia, questa volta per non prendermela sempre con i soliti italiani mi sono data all’internazionale.

Cercando un testo che fosse particolarmente adatto all’operazione, mi sono imbattuta nell’ombrello di Rihanna, canzone che ha spopolato, ma qualcuno di voi ha mai pensato di dare un’occhiata al testo? Beh, mi son sporcata le mani io per voi ed ecco qua:

Nessuna nuvola nella mia tempesta
lascio che piova, arrivo in idroplano in banca
scendendo con il Dow Jones
quando le nuvole arrivano, noi andiamo via
noi siamo membri del rock
lei vola più in alto del tempo
e i G5 sono meglio, tu mi conosci
un’anticipazione per la precipitazione
ho messo da parte delle patatine
per i giorni di pioggia
Jay, l’Uomo della Pioggia è tornato
con la piccola signorina Sunshine (luce del sole)
Rihanna dove sei?

Sta piovendo, questo è certo. Rihanna ha una tempesta personale e stravagante, perchè non ha le nuvole. Tuttavia va in banca a prelevare un pò di contante per comprarsi un ombrello e ci va in idroplano. Sorvoliamo sul Dow Jones per non distruggere a fondo la personalità di questa donna che si definisce rock, facendo rivoltare in molti nella tomba e non.
Siccome i giorni di pioggia sono molto difficili da affrontare e le cosce di Rihanna non sono ancora abbastanza grasse, ha deciso di fare una scorta di patatine per la sopravvivenza.

Tu hai il mio cuore
e noi non ci separeremo mai
potrò essere sui giornali
ma tu sei la mia stella
tesoro perchè nel buio
non puoi vedere delle macchine scintillanti
ed è in quel momento che hai bisogno
che io sia lì, a condividerlo con te, perchè…

Il testo è una vera e propria canzone d’amore e promessa solenne di eternità. Anche se Rihanna finisce sui giornali, il suo amore non finirà, poichè la grande artista ha scoperto di poter fare due cose contemporaneamente e asincronicamente. Poi una delle frasi più poetiche che si siano mai sentite dal 2000 ad oggi: nel buio non si possono vedere le macchine scintillanti  e per ovvi motivi, ma che scintillanti sono se non scintillano al buio? Quindi, quando uno non può vedere le macchine scintillanti, è in quel momento che capisce di avere bisogno di qualcuno al suo fianco. Son momenti che non vi dico.

Ma andiamo dritti al ritornello:

Quando c’è la luce del sole, brilleremo assieme
ti ho detto che sarò qui per sempre
ho detto che ti sarò per sempre amico
ho fatto un giuramento, lo manterrò fino alla fine
adesso che sta piovendo più che mai
so che continueremo ad averci
puoi stare sotto il mio ombrello
puoi stare sotto il mio ombrello
sotto il mio ombrello, sotto il mio ombrello…

Quando le macchine ritornano a scintillare perchè il sole è tornato, inizieranno a scintillare anche Rihanna e il suo lovely boy, che definisce anche amico, per cui la situazione  è ambigua. Oltre ad essere al buio e a piedi, quest’uomo è sotto la pioggia per cui Rihanna, come un’eroina dei fumetti, arriva con il suo splendido ombrello e lo salva dalla bronchite imminente.

non ci troveremo mai in mezzo a queste cose stravaganti
sei parte della mia entità, qui per l’eternità
quando è venuta la guerra, quando il mondo ha giocato
le sue carte, se la giocata è difficile,
assieme guariremo il tuo cuore, perchè…

Non si sa quali siano le cose stravaganti che Rihanna e il suo amore non vivranno mai, comunque la donna continua a promettere amore eterno e di rimanere vicina al suo boyfriend in salute e in malattia, in ricchezza e in povertà e guarirà il suo cuore perchè lei ha un ombrello magico e una volta al riparo sotto l’umbrella-ella-ella, tutto il resto del mondo fuori, può anche sparire.

Rihanna e la sua magica Umbrella (ella ella)

Rihanna e la sua magica Umbrella (ella ella)

Le Las Ketchup e i satanassi

Bentornati nel mondo delle autopsie più autentiche del web. La prima autopsia del 2010 è stata fortemente voluta ed è fortemente dedicata a chi l’ha proposta.

Si tratta di un brano molto controverso, che ha suscitato non poche discussioni, ma anche molto successo, come tutti i brani stupidi che circolano in genere. Stiamo parlando di “Asereje“, brano di qualche anno fa lanciato dalle Las Ketchup, che già titolo e nome del gruppo sono un programma. Il fatto di averci aggiunto dell’esoterico, del satanico e del quel che vi pare, ha reso la canzone ancora più.

Partiamo con l’analisi del testo e andiamo alla scoperta dei simboli satanici che pervadono il testo:

Guarda mentre si avvicina
alla svolta dell’angolo
viene Diego ballando la rumba
con la luna nelle pupille
e il vestito acqua marina
Sembra di contrabbando.

La canzone inizia con un imperativo invitativo, che invita a guardare verso la svolta dell’angolo dalla quale le tre sataniste guardano Diego, che non si sa chi sia. Potrebbe trattarsi del diavolo oppure di una vittima sacrificale. Fattosta che uno che balla la rumba tanto pur baller in giro per le strade e che ha la luna nelle pupille e tra l’altro un vestito che in base al parere delle esperte cantanti è di contrabbando, non fa certo pensare bene di questo povero Diego. Voi siete più per il Satana, per la vittima sacrificale o per un fuggiasco da reparto psichiatrico?

e dove non c’è più un’anima
Li inizia a ballare
posseduto dal ritmo ragatanga
e il dj que lo conosce
suona l’inno di mezzanotte
per Diego la canzone piu desiderata
e la balla,e se la gode,e la canta…

Approfittando delle strade desolate del loco misterioso, Diego inizia a ballare posseduto da questo ritmo ragatanga. Che poi, a leggere e ascoltare il resto della canzone uno pensa che non esista il ragatanga, ma più o meno esiste, ed è insensato quanto il ritornello che segue, mentre Diego se la spassa insieme al suo dj preferito che conoscendolo se ne approfitta e lo mette in ridicolo davanti al popolo.

Aserejé, ja deje tejebe tude jebere
sebiunouba majabi an de bugui an de buididipí

Il ritornello è la parte più controversa nel brano. Non solo perchè non ha un minimo di senso e la gente si ostina a cantarlo convinta di conoscerne le parole esatte come se ci fosse davvero qualcosa da sapere, ma perchè si parla di testi satanici. Sembra infatti che decifrando le parole si arrivi ad un rituale che invita all’eresia e che va ripetuto più volte per avere effetto. Il tutto è accompagnato da un balletto che nemmeno i teletubbies, cosa volete che ci sia di satanico? I Beatles e i Led Zeppelin stanno imprecando, loro si erano impegnati sul serio!

non è una stregoneria
Che lo incontri tutti i giorni
ovunque io cammini
Diego è li sfacciato
e questo lo diverte
rastafari afrogitano
e dove non c’è più un’anima
Li inizia a ballare
posseduto dal ritmo ragatanga
e il dj que lo conosce
suona l’inno di mezzanotte
per Diego la canzone piu desiderata
e la balla,e se la gode,e la canta…

Il testo si conclude precisando che non si tratta di stregoneria ma che questo Diego uno se lo ritrova davanti all’improvviso e quello parte a ballare quel ritmo ragatanga misterioso. Di lui sappiamo che ci ha i rasta e segue la religione rastafari, oltre al fatto di essere sfacciato. Ma voi, uno così, che balla per le strade di notte, un pò rumba e un pò ragatanga, lo considerate sfacciato o rincoglionito?

Le Las Ketchup evidentemente possedute dal ritmo ragatanga

Le Las Ketchup evidentemente possedute dal ritmo ragatanga

Dedicata all’anagramma di Chiara e Bomba

Qualcuno mi ha detto che..

Oggi analizzeremo uno dei brani più controversi della storia della musica internazionale, ovver “Somebody told me“, successone dei Killers. Senza perderci in tanti fronzoli partiamo con l’analisi.

Mi sto rompendo l’osso del collo solo per sapere come ti chiami
Ho ballato 17 pezzi e ne ho abbastanza di questo gioco
Mi sto rompendo l’osso del collo solo per sapere come ti chiami
Ma il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo

Si presume che ballando 17 pezzi il tipo sia dentro una discoteca, ma dev’essere una discoteca strana se rischia di rompersi l’osso del collo oppure è un atto masochistico per farsi dire il nome del suo interlocutore di sesso indefinito.

E sappiate, inoltre, che in discoteca, al contrario di quanto molti di voi pensano, il paradiso non è a portata di mano.

Qualsiasi cosa andrebbe bene ma non gioire troppo, potresti fallire
Perché il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo
Ho detto che il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo

Abbiamo qui una contrapposizione di ottimismo-pessimismo, le cose che possono andare bene ma il fallimento potrebbe essere imminente. E continua a ricordare che il paradiso non è a portata di mano e lo ribadisce, con tono un pò più nervoso. Sarà colpa dell’osso del collo.

Facciamo ancora festa, facciamo ancora festa stasera
Non avrei mai pensato di poter permettere che un pettegolezzo rovinasse il mio chiaro di luna.

Nonostante tutto è meglio fregarsene e festeggiare. E qui scopriamo che un pettegolezzo ha rovinato la sua serenità, quello che lui chiama il suo chiaro di luna. Adesso siete tutti curiosi di sapere qual è il pettegolezzo e ve lo svelerò, dopotutto il titolo della canzone è “qualcuno mi ha detto”.

Beh, qualcuno mi ha detto che avevi un ragazzo
Che assomigliava alla ragazza
Con cui stavo a febbraio dell’anno scorso
Non è un segreto, ne ho le prove.

Qui la storia diventa contorta ragazzi. E’ da anni che gli specialisti si interrogano sulla questione ma non se ne viene fuori.

Qualcuno gli ha detto: punto primo, aveva un ragazzo; punto secondo, il ragazzo assomigliava ad una ragazza; punto terzo, questa ragazza stava con il cantantore a febbraio dell’anno prima; punto quarto, lui ne ha le prove.

Avete ben capito? No dico, avete ben capito di cosa si tratta?

Dopo questa sconvolgente rivelazione il tipo prosegue:

Sono pronto a buttarmi in una nuova storia
Ho pagato il mio prezzo e me ne vado senza di te
Perché il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo
Ho detto che il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo

Vuole ricominciare da capo, ha fatto un errore da trauma ma questo è il prezzo da pagare per la rinascita, sempre ricordandovi che il paradiso non è a portata di mano. Il cantante conclude così la sua operetta ripetendo quello che gli è stato detto e ancora, devo dire, non ci ho capito molto o forse è meglio non capire.

I pettegoli del "rock"

I pettegoli del "rock"

Lady Gaga e le sue sofferenze mentali

Questa volta per analizzare il brano musicale passiamo all’internescional e soprattutto ad una delle hit del momento. Si tratta della trashissima Lady Gaga, fenomeno passeggero e alquanto fastidioso, più pornosoft che musicale.

Il brano in questione è “Paparazzi“, titolo che non necessita di traduzione, del quale esiste un discutibilissimo video, che contraddistingue lo stile e il “buon”gusto della cantantessa più brutta del mondo dopo Susan Boyle.

Ne estrapoliamo alcuni pezzi, che indicano la profondità della tematica.

scattarti una foto è magico
noi due assieme saremmo fantastici
pelle e jeans
un orologio sul mio polso
non sono sicuro di cosa significa

Pelle e Jeans è grande stile, e qualcuno spieghi a questa donna perchè si usa indossare l’orologio sul polso e non sulla caviglia.

sono la tua più grande fan
ti seguirò finchè non mi amerai,
papa-paparazzi
tesoro, non c’è nessun’altra superstar
che sappia che io sarò una papa-paparazza

Lady Gaga è tranquillamente denunciabile per stolching, è la più grande fan di qualcuno di indefinito ma promette la persecuzione, a costo di diventare paparazza. Che non è un bel mestiere eh, ma qualcuno deve pur farlo.

ti prometto che sarò gentile
ma non mi fermerò finchè il ragazzo non sarà mio
tesoro sei famoso e ti seguirò
finchè non mi amerai, papa-paparazzi

Nonostante tutto, la pressione fatta da Lady Gaga sarà di tipo docile in modo da non indurre la vittima a chiamare aiuto. La pressione psicologica piano piano le permetterà di ottenere quel che vuole e ciò è dovuto all’importanza che ha nel mondo il malcapitato del momento.

sarò la ragazza dietro le quinte del tuo spettacolo
corde e chitarre, si
perchè sai che sto iniziando i servizi
accendo le tue sigarette
l’ombra è bruciata, ?
le mie ciglia sono asciutte
ma quando tocco quel ?
non lascio tracce
amarti mi sta uccidendo
perchè tesoro tu sai che io…

Dopo l’elenco di cose da fare per essere un perfetto segugio, Lady Gaga ha pure il coraggio di sostenere che questo amore la sta uccidendo, il che provoca la pelle d’oca. La donnetta ha più problemi di Britney Spears, che qualcuno chiami i soccorsi.



siamo oro, stiamo ballando nello studio
che colpo, che colpo
quello schifo che passano per radio
non fermarti, lascia che torni indietro
siamo plastica ma continuiamo a divertirci

Concludo con questo bellissimo pezzo. Tra “siamo oro, “siamo plastica” e “siamo folla” anche questo è uno di quei personaggi che soffre di sdoppiamento della personalità. Ma la frase che più lascia allibiti è “quello schifo che passano per radio”. Mica si starà riferendo a “Poker face”?

Lady Gaga mentre diventa plastica

Lady Gaga mentre diventa plastica

Dedicata all’anagramma di Antonio.