Autopsie Canore

Analisi Illogiche di Testi di Canzoni Surreali

Qualcuno mi ha detto che..

Oggi analizzeremo uno dei brani più controversi della storia della musica internazionale, ovver “Somebody told me“, successone dei Killers. Senza perderci in tanti fronzoli partiamo con l’analisi.

Mi sto rompendo l’osso del collo solo per sapere come ti chiami
Ho ballato 17 pezzi e ne ho abbastanza di questo gioco
Mi sto rompendo l’osso del collo solo per sapere come ti chiami
Ma il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo

Si presume che ballando 17 pezzi il tipo sia dentro una discoteca, ma dev’essere una discoteca strana se rischia di rompersi l’osso del collo oppure è un atto masochistico per farsi dire il nome del suo interlocutore di sesso indefinito.

E sappiate, inoltre, che in discoteca, al contrario di quanto molti di voi pensano, il paradiso non è a portata di mano.

Qualsiasi cosa andrebbe bene ma non gioire troppo, potresti fallire
Perché il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo
Ho detto che il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo

Abbiamo qui una contrapposizione di ottimismo-pessimismo, le cose che possono andare bene ma il fallimento potrebbe essere imminente. E continua a ricordare che il paradiso non è a portata di mano e lo ribadisce, con tono un pò più nervoso. Sarà colpa dell’osso del collo.

Facciamo ancora festa, facciamo ancora festa stasera
Non avrei mai pensato di poter permettere che un pettegolezzo rovinasse il mio chiaro di luna.

Nonostante tutto è meglio fregarsene e festeggiare. E qui scopriamo che un pettegolezzo ha rovinato la sua serenità, quello che lui chiama il suo chiaro di luna. Adesso siete tutti curiosi di sapere qual è il pettegolezzo e ve lo svelerò, dopotutto il titolo della canzone è “qualcuno mi ha detto”.

Beh, qualcuno mi ha detto che avevi un ragazzo
Che assomigliava alla ragazza
Con cui stavo a febbraio dell’anno scorso
Non è un segreto, ne ho le prove.

Qui la storia diventa contorta ragazzi. E’ da anni che gli specialisti si interrogano sulla questione ma non se ne viene fuori.

Qualcuno gli ha detto: punto primo, aveva un ragazzo; punto secondo, il ragazzo assomigliava ad una ragazza; punto terzo, questa ragazza stava con il cantantore a febbraio dell’anno prima; punto quarto, lui ne ha le prove.

Avete ben capito? No dico, avete ben capito di cosa si tratta?

Dopo questa sconvolgente rivelazione il tipo prosegue:

Sono pronto a buttarmi in una nuova storia
Ho pagato il mio prezzo e me ne vado senza di te
Perché il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo
Ho detto che il paradiso non è a portata di mano in un posto come questo

Vuole ricominciare da capo, ha fatto un errore da trauma ma questo è il prezzo da pagare per la rinascita, sempre ricordandovi che il paradiso non è a portata di mano. Il cantante conclude così la sua operetta ripetendo quello che gli è stato detto e ancora, devo dire, non ci ho capito molto o forse è meglio non capire.

I pettegoli del "rock"

I pettegoli del "rock"